“Confermo che non solo la Regione siciliana non frappone alcun ostacolo alla realizzazione dell’autostrada Catania-Ragusa, ma considera quest’ultima una scelta peculiare. Si conferma, altresi’, che la partecipazione finanziaria dell’amministrazione regionale alla realizzazione dell’autostrada Catania-Ragusa si svolgera’ nei termini di cui alla delibera Cipe del 22/10/2010, e successive modifiche e integrazioni, e a valere sulle fonti finanziarie ivi indicate”. Questo il testo della lettera che porta la firma del presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, e che ieri sera e’ stata inviata al presidente del Consiglio dei ministri, Silvio Berlusconi. La missiva e’ stata recapitata anche ai ministri Tremonti e Matteoli e al presidente dell’Anas Ciucci, ai quali il governatore aveva gia’ scritto il 6 aprile scorso per confermare “ogni disponibilita’ affinche’ l’importante arteria si realizzi”. Con la lettera inviata ieri da Lombardo al premier, viene rispettato l’impegno assunto sabato scorso dall’assessore alle Infrastrutture e alla Mobilita’, Pier Carmelo Russo, al termine della riunione che si era svolta in prefettura a Ragusa con il comitato ristretto che sta seguendo le procedure per la realizzazione dell’autostrada. Riunione alla quale avevano preso parte, tra gli altri, il prefetto Francesca Cannizzo e il presidente della Provincia Francesco Antoci.