fbpx

I funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Palermo, in collaborazione con i poliziotti del Commissariato di Licata, hanno effettuato una verifica fiscale presso due esercizi pubblici, al cui interno erano collocate delle slot machine con vincita in denaro.

Rilevata una evasione dell’imposta per complessivi 2milioni 288mila euro, ed è stata applicata la sanzione amministrativa di 5milioni 492mila euro, pari al 240% dell’imposta evasa, prevista nel caso di mancato versamento dei tributi.