Si chiude positivamente il bilancio della Capitaneria di porto di Porto Empedocle, nell’ambito della campagna “Mare Sicuro 2011″, che ha visto impegnati i militari della Guardia costiera per garantire la sicurezza di bagnanti e diportisti. I mezzi nautici della Guardia Costiera hanno portato a termine 14 salvataggi in mare, e diversi soccorsi a natanti in difficoltà. Anche l’attività svolta da terra, spesso con la collaborazione del personale messo a disposizione dalla Polizia di Stato, è di notevole rilevanza con l’effettuazione di numerosi accertamenti negli stabilimenti balneari, per verificare l’ottemperanza all’ordinanza per la sicurezza. Sono stati eseguiti controlli su tutto il litorale di competenza per il campeggio abusivo con tende sull’arenile. Nell’ambito delle attività di polizia marittima sono state elevate 204 contravvenzioni per illeciti amministrativi di cui 27 per violazione dell’ordinanza balneare, 28 per violazione delle norme sul diporto, 56 per violazione del Codice della Navigazione e 93 per violazione del Codice della Strada. Inoltre, sono stati effettuati 16 sequestri amministrativi di cui 12 per violazioni della legge della pesca, e 3 per commercio abusivo ambulante sul demanio marittimo e 1 per violazione della legge sul diporto.