E’ l’Akragas ad aggiudicarsi il 1° Memorial “Calogero La Mantia”, che ha superato, pur con grande difficoltà, un sorprendente Favara che ha iniziato, da appena sei giorni, la preparazione precampionato, in vista del prossimo torneo di Promozione. Nella prima gara, la squadra allenata da Ignazio Criscenti, aveva incontrato il S.Giovanni Gemini, imponendogli un nulla di fatto. Dal dischietto, grazie alle parate del portiere Loretta, riusciva a superare la prima fase. Nel secondo incontro programmato, a scendere in campo sono state: Akragas e S.Giovanni Gemini, ed anche in questo caso, si è dovuto ricorrere ai calci di rigore, dopo che il risultato è rimasto inchiodato sul nulla di fatto. Ma è bastato un super Gino Casella ( ha neutralizzato tre penalty) per permettere all’Akragas di arrivare alla finale. Akragas-Favara un derby sempre bello ed elettrizzante tirato sino all’ultimo istante. La squadra di Criscenti riusciva a passare in vantaggio con Zambito e l’impresa sembrava cosa fatta. Ma ad un minuto dalla fine, un calcio di rigore contestatissimo, permetteva all’Akragas di agguantare il pari. Si è dovuto ricorrere, nuovamente ai calci di rigore, ma la festa arride ai colori biancazzurri. Il Trofeo viene consegnato dai genitori di Calogero La Mantia al capitano dell’Akragas, in questo caso,  Gino Casella, il quale riceve anche un riconoscimento come migliore portiere del Memorial. Un altro riconoscimento viene assegnato all’attaccante del Favara Zambito, quale migliore calciatore in campo. Infine vengono premiate: il  Favara secondo posto, e S.Giovanni Gemini arrivato terzo.