Sono ingenti i danni provocati da un incendio, divampato presumibilmente da un corto circuito all’impianto elettrico, che ha distrutto un capannone agricolo di un’azienda, in via del Serpente, a Menfi. All’interno del capannone si trovavano materiali e prodotti per l’agricoltura, concimi chimici, bancali, alimenti per animali e piccole attrezzature. I danni sono ingenti e stimati in alcune decine migliaia di euro. L’allarme è stato dato dai proprietari. Sono intervenute due squadre dei vigili del fuoco del distaccamento di Santa Margherita Belice e i carabinieri della stazione di Menfi. Oltre quattro ore è durata l’opera di spegnimento da parte dei vigili del fuoco, che hanno evitato che le fiamme si propagassero, ad alcuni mezzi agricoli e meccanici, parcheggiati vicino alla costruzione. L’episodio ha subito creato un certo allarme in paese, visti i recenti episodi collegati alla criminalità organizzata. Probabilmente il caso di oggi non ha nulla a che fare con quanto verificatosi nei mesi scorsi. In ogni caso, le indagini serviranno a fare luce sulle esatte cause dell’incendio, che ha praticamente distrutto il capannone.