MILANO (ITALPRESS) – “Il disagio nelle città” sulla questione migranti “è altissimo, Milano ce l’ha, ma anche i piccoli centri, dai sindaci sardi a quelli marchigiani. Poi tutti sottolineano il tema dei minori non accompagnati, la legge parla chiarissimo: la
responsabilità della gestione è dello Stato, i comuni possono solo temporaneamente sostituirsi e in ogni caso senza sostenere i
costi, ora sta avvenendo il contrario. La gestione ora è delegata al Comune e senza risorse. Le risorse sono quelle che servono per
avere centri e luoghi diversi da quello che abbiamo oggi, io continuo a ripeterlo. Alla fine, ai sindaci spetta il compito di gestire, ma se si vuole fare qualcosa di diverso, servono volontà e capacità che non sono solamente dichiarazioni di principio”. Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, a margine della presentazione della nuova stagione della Filarmonica della Scala. Il sindaco ha poi ribadito che “Milano è avanti ma non credo possa pensare di accogliere centinaia e centinaia di minori non accompagnati in una realtà come Casa Jannacci”, una struttura milanese per l’accoglienza ordinaria temporanea di persone adulte senza dimora. (ITALPRESS)

xm4/trl/gsl

About Author

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: