Una croce di polistirolo su cui erano posizionate 6 cartucce da caccia calibro 12, e una carcassa di uccello con in bocca un bossolo calibro 357 magnum, sono stati rinvenuti, martedì mattina, al cancello d’ingresso dell’area della diga “San Giovanni”, che è gestita dal Libero Consorzio Comunale di Agrigento, in contrada “Falsina”, a Naro. A fare la scoperta è uno dei dipendenti.

Sul posto si sono precipitati i carabinieri della Stazione di Naro, e i loro colleghi della Compagnia di Licata, ed è stata avvisata la Procura della Repubblica di Agrigento che ha aperto un fascicolo d’inchiesta.