“Il governo attraverso il Maxi emendamento alla spending review, con il recepimento dell’emendamento a mia prima firma e di oltre cinquanta senatori, di tutti i gruppi parlamentari, ha continuato a sostenere il ruolo della Covip, la commissione di vigilanza su fondi pensioni. Una decisione di buon senso”.

Lo dichiara il senatore del PD Benedetto Adragna.

“Avevamo messo in guardia – spiega Adragna – che sulla Covip si stava facendo uno sbaglio, con l’istituzione di un organismo, l’Ivarp, che non sarebbe mai riuscito, con le premesse legislative contenute nella prima bozza del decreto, ad assicurare un’attività di vigilanza seriamente autonoma sulla previdenza complementare che tanto è necessaria al buon funzionamento di tutto il sistema”. “In nome di un imprecisato principio di autonomia – prosegue il senatore PD – si stava dando vita a un evidente conflitto d’interesse tra gli enti di previdenza complementare, le assicurazioni e le banche. Errore fortunatamente scongiurato. Il governo sta muovendosi in una situazione difficile – conclude Adragna – e l’azzeramento della Covip avrebbe solo aumentato i problemi”.