fbpx

Gli agenti della Squadra Mobile e del Commissariato di Palma di Montechiaro, hanno arrestato Raimondo Bonfanti, fortemente indiziato di essere uno degli autori dell’omicidio di Nicolò Amato, avvenuto nel paese del Gattopardo lo scorso Venerdì Santo. Subito dopo l’omicidio, grazie alla testimonianza di Diego Amato, figlio della vittima, anch’egli coinvolto nell’agguato e rimasto ferito, furono identificati e arrestati Vincenzo e Nicola Bonfanti, rispettivamente padre e fratello di Raimondo, che si era reso irreperibile. Raimondo Bonfanti è stato rinchiuso nel carcere di Agrigento.