I carabinieri della stazione di Palma di Montechiaro in collaborazione con il personale della Compagnia carabinieri di Palermo e del Nucleo Cinofili di Palermo, hanno arrestato cinque palmesi: Salvatore Incardona, 38 anni, bracciante agricolo, pregiudicato; Giampiero Zarbo, 24 anni, nullafacente, incensurato; Angelo Vaccaro,30 anni, nullafacente, incensurato; Pietro Onorato, 42 anni, operatore ecologico, pregiudicato; Antonino Mazzanares, classe 1988, nullafacente, incensurato; poiché ritenuti responsabili di: produzione, traffico, acquisto, raffinazione, trasporto, cessione e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti o psicotrope. Nella circostanza il personale operante dava esecuzione a cinque ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Agrigento poiché, dopo complesse ed articolate indagini condotte dai militare della stazione carabinieri di Palma di Montechiaro, sarebbe stata accertata l’esistenza di una struttura operante tra Palermo e Palma di Montechiaro che approvvigionava la sostanza stupefacente, in particolare hashish, dalla piazza Palermitana per poi smaltirla nell’hinterland Palmese. Nel corso dell’attività sono stati rinvenuti e posti sotto sequestro oltre due chilogrammi di hashish, che solitamente veniva trasportata dai corrieri a bordo di autovetture o autobus di linea. Gli arrestati, espletate le formalità di rito, sono stati associati presso la casa circondariale di Agrigento a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.