Una coppia di giovani romeni, residenti a Palma di Montechiaro, è stata denunciata dai carabinieri con l’accusa di occultamento di cadavere. Secondo i militari avrebbero gettato in un terreno un feto appena abortito. La vicenda è venuta alla luce perchè venerdì sera la donna si è presentata al pronto soccorso dell’ospedale San Giacomo d’Altopasso di Licata per un’emorragia. I medici, che l’hanno prontamente soccorsa, hanno capito che aveva avuto un aborto, probabilmente spontaneo, e si sono rivolti ai carabinieri. Poche ore fa i militari hanno denunciato alla Procura sia la donna che il marito. Le indagini continuano per chiarire tutti i lati oscuri della vicenda.