fbpx

Perseguitava – da circa 6 mesi – una coetanea. Per l’ipotesi di reato di stalking è stato arrestato, in esecuzione di un ordine di carcerazione, dai carabinieri della stazione di Porto Empedocle, che sono coordinati dal comando compagnia di Agrigento. Il ventiquattrenne è stato, dopo le formalità di rito, trasferito in carcere dove dovrà restare a disposizione dell’autorità giudiziaria.Il giovane forse – non ci sono conferme al riguardo – si era invaghito della coetanea, forse si era addirittura innamorato e più volte avrebbe tentato un approccio per conquistarla. Non ci sarebbe però riuscito e dunque quella simpatia si sarebbe trasformata, per la ragazza, in una sorta – stando all’accusa – di vera e propria persecuzione. Ad un certo punto la giovane non ce l’avrebbe fatta più e s’è rivolta ai militari dell’Arma. I carabinieri hanno ricostruito, dettagliatamente, ogni episodio di avvicinamento – che ha fatto configurare la fattispecie di atti persecutori – e hanno documentato tutto in Procura. E’ arrivato quindi l’ordine di carcerazione che è stato appunto eseguito nelle ultime ore. Il ventiquattrenne dovrà restare dunque in carcere, a disposizione dell’autorità giudiziaria.