fbpx

Il 20 giugno scorso in via San Girolamo scoppio un incendio in un condominio. In un appartamento ha perso la vita un’anziana mentre una famiglia del medesimo stabile non è riuscita a mettersi subito in salvo dovendo attendere prima che le fiamme fossero state spente del tutto. Ma l’autoscala dei vigili del fuoco non poteva accedere all’interno della via, pertanto non è stato possibile spegnere subito le fiamme e portare in salvo la famiglia bloccata in casa propria. Dopo la paura è il dolore per la morte della donna, è scattata la rabbia degli abitanti della zona che hanno deciso di raccogliere le firme per chiedere interventi atti ad evitare che in futuro il problema potesse ripresentarsi.
Così questa sera Sara Gallo, a nome degli abitanti del Centro Storico, ha consegnato al Sindaco e al Comandante dei Vigili del fuoco, ing. Giuseppe Merendino, la petizione con la quale viene ufficialmente chiesto che il comando provinciale dei VVF di Agrigento venga fornito di mezzi mobili con scala, capaci di accedere per le strette vie del centro storico. Oltre ai mezzi idonei è richiesta l’elaborazione di un piano delle emergenze con prove di evacuazione da parte delle forze dell’ordine che non facciano trovare impreparata la popolazione. Infatti è stato sottolineato che all’oggetto della petizione sono collegate altre questioni riguardanti il tema della sicurezza nel centro storico. Il comandante Merendino ha assicurato che provvederà tempestivamente a trasmettere la richiesta alla Regione.
Il sindaco ha invece detto che provvederà a parlare con la Protezione civile Regionale, provinciale e comunale per affrontare il problema della sicurezza nel Centro storico e che chiederà al prefetto una riunione con i capi delle forze dell’ordine per discutere insieme del problema, anche con l’istallazione di idranti e anche con le prove di evacuazione per gli abitanti.