“Esprimo i miei piu’ vivi complimenti al sindaco Vito Ferrantelli ed all’amministrazione che guida”. Cosi’ il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, si congratula con il sindaco di Burgio che ricevera’ l’8 maggio a Pollica, in provincia di Salerno, il premio “Angelo Vassallo, il sindaco della bella politica”, intestato a colui che fu primo cittadino del comune campano per oltre 15 anni, fino alla sua uccisione in un agguato di sospetta matrice camorristica. “Esperienze come quella di Burgio – prosegue Lombardo – tracciano il solco nel quale deve operare ogni amministratore locale che voglia perseguire il corretto agire nell’interesse delle comunita’ locali”. Il premio viene assegnato al sindaco e al Comune di Burgio, nell’ambito dell’iniziativa “Voler bene all’Italia” promossa da Legambiente, “per il rilancio ambientale ed economico e le battaglie ambientaliste”. Fra le motivazioni che hanno portato a scegliere il sindaco di Burgio si sono “l’eccellente progetto di sviluppo del suo borgo incentrato sul rilancio dell’arte, dell’artigianato locale e sull’enogastronomia” e “una raccolta differenziata pari quasi al 60%”. “Per quest’ultimo risultato in materia di raccolta differenziata – sottolinea Lombardo – Burgio potra’ contare anche su un audit energetico che gli permettera’ di accedere al patto dei sindaci, diventando punto di riferimento per quella politica ambientale che la Sicilia vuole promuovere e che passa, necessariamente, dall’incremento della raccolta differenziata”.