Il candidato sindaco di Porto Empedocle Paolo Ferrara, sostenuto solo da Italia dei Valori, ieri mattina si è recato in gran segreto in Prefettura per far protocollare una sua memoria sul caso della designazione ad assessore comunale fatta dall’altro candidato Calogero Firetto, dello scrittore Andrea Camilleri che rinunciò sobuito dopo aver appreso la notizia. Secondo alcuni ambienti vicini a Paolo Ferrara, la questione potrebbe essere utilizzata per mettere in discussione non solo l’andamento della campagna elettorale, ma il risultato stesso delle elezioni.