fbpx

Un successo la II edizione del presepe vivente  nella villetta comunale
“Esseneto” , nella zona del campo sportivo di Agrigento, realizzato dai giovani
del quartiere “Don Guanella”.  Il presepe Vivente si è concluso ieri con  l’
arrivo dei Re Magi che sono partiti  dalla chiesa della Madonna della Divina
Provvidenza per muoversi  sui loro cavalli, per raggiungere il suggestivo
Presepe e donare oro, incenzo e mirra al bambino Gesù. Lungo il percorso
antichi mestieri, un’atmosfera particolare e suggestiva che ha accompagnato i
tantissimi  visitatori per l’intero percorso arricchito dai sapori, odori,
mestieri e tendenze di un tempo. L’ammirazione per i prodotti tipici, i
mestieri ormai scomparsi e riproposti con gli antichi strumenti di lavoro,
ormai in disuso e sconosciuti ai più giovani, hanno proiettato la Agrigento di
duemila anni fa. C’era  anche la reggia di Erode come significato simbolico
della nascita di Gesù a Bethlemme. A fine percorso, il quadro scenico della
sacralità della Natività con Maria e Giuseppe e il bambino Gesù, il bue e l’
asinello. Il Presepe, con le sue degustazioni, tradizionali, del tempo passato,
ha riscosso un notevole consenso di pubblico, per affluenza,  commenti positivi
ed entusiasmo e da appuntamento al prossimo anno.