Il dirigente scolastico e un ex funzionario di segreteria della sede distaccata dell’Ipia Marconi di Favara – che gestisce anche l’Agrario Rosario Livatino di Canicattì – sono stati sospesi per 4 mesi, a titolo cautelare, dalle funzioni. Il provvedimento è del ministero della Pubblica istruzione. Destinatari sono il dirigente Gaetano Fallea e l’ex segretario Salvatore Farruggio. Secondo gli accertamenti degli ispettori ministeriali, sarebbero emersi comportamenti “censurabili” nella gestione delle attività didattiche, nell’attribuzione di incarichi e nell’acquisto di beni e servizi a vantaggio, sempre secondo gli ispettori, di amici e parenti. Le presunte irregolarità addebitate a Fallea e Farruggio risalirebbero al 2004, quando il dirigente guidava l’Agrario “Livatino”.  A sostituire Fallea, 65 anni, è stato chiamato Giuseppe Salamone, attuale dirigente dell’istituto alberghiero “Ambrosini” di Favara.