Gli impianti sportivi della città di Agrigento sono da tempo nel mirino dell’incuria e dell’abbandono e adesso si intravede qualche speranza per il loro futuro. L’amministrazione comunale ha pronti i progetti relativi all’impiantistica sportiva da finanziare con i fondi comunitari e il bando regionale per la presentazione con una prima scadenza il 4 agosto, ha avuto una proroga di 60 giorni e quindi c’è tempo fino al prossimo 5 ottobre. L’ufficio tecnico comunale ha già pronti due specifici progetti, che  presenterà alla Regione, per ottenere i finanziamenti che riguardano il recupero e messa in funzione della palestra coperta di Villaseta, ex aula bunker,e del campo di atletica leggera, sempre di Villaseta, nel contesto dell’impiantistica sportiva del “Parco del mediterraneo”. “Gli uffici tecnici di questa Amministrazione, guidati dall’Assessore Renato Buscaglia-dice il Sindaco Zambuto-si sono mossi con efficienza ed operatività per realizzare al meglio i progetti di recupero degli impianti sportivi agrigentini che saranno regolarmente presentati entro i termini previsti e che, pertanto,   riusciremo certamente ad ottenere i finanziamenti europei per gli impianti della palestra coperta e della pista di atletica”. Zambuto ricorda poi che “sono in cantiere i progetti relativi al campo di rugby, alla manutenzione straordinaria  dei campi di tennis e della piscina, con interventi per l’accesso facilitato ai portatori di disabilità fisiche. Stiamo lavorando con impegno – conclude il primo cittadino-affinchè il recupero e la messa in funzione di tutti gli impianti sportivi del “Parco del mediterraneo” di Villaseta, possa diventare una bella realtà per tutti gli agrigentini appassionati di sport”.