fbpx

E’ alquanto riduttivo e depauperante sintetizzare l’operato del presidente della regione con un “continua a prendere in giro gli agrigentini” e questo perché alcuni esponenti politici, facendo esclusivo riferimento alla precaria situazione strutturale del centro storico di Agrigento, strumentalizzano ogni genere di cose a fini esclusivamente politici facendo apparire l’amministrazione regionale come inconcludente e poco attenta ai problemi della nostra isola. E’ quanto afferma Pellegrino Quartararo, consigliere provinciale di Agrigento, che precisa: ” Si cerca di screditare l’operato di un’amministrazione regionale che ha cercato con tutti i mezzi di risolvere il problema della stabilizzazione dei precari (combattendo contro il governo nazionale che, nonostante la nostra autonomia e il famigerato federalismo fiscale, ha posto paletti all’operato regionale), un’amministrazione che punta sul rilancio del territorio, che mette in atto azioni al fine di migliorare le condizioni di vita sociale della collettività isolana tenendo presente che la cultura è la culla e la base dove collocare ogni azione di sviluppo. Come dimenticare il finanziamento regionale per la rete idrica agrigentina – circa 25 milioni di euro – e la forte presa di posizione e la partecipazione attiva del governatore Lombardo e della deputazione regionale agrigentina per la costruzione dell’aeroporto della provincia di Agrigento. E’ troppo selettivo additare il Presidente della Regione siciliana dimenticando che esiste un governo nazionale che l’inverno scorso, a seguito dell’alluvione avvenuta in alcune zone del nord – zone sotto la protezione della Lega Nord – si è senza indugio alcuno attivato decretando un finanziamento di circa 700 milioni di euro”.