fbpx

Nove dipendenti del Comune di Racalmuto sono stati denunciati a piede libero alla competente autorita’ giudiziaria per truffa nei confronti dello stato. La denuncia è scattata a conclusione di un mirato servizio finalizzato a reprimere l’assenteismo dei pubblici dipendenti, svolto lunedì scorso, dai carabinieri della stazione di Racalmuto, che si sono recati in via Vittorio Emanuele, presso la sede del Comune, per effettuare un controllo degli uffici del Palazzo Municipale. Il servizio è stato mirato ad accertare la veridicità dei dati forniti dall’ufficio personale al momento del controllo, ossia per stabilire se gli impiegati che avessero “timbrato il cartellino”, si trovassero fisicamente sui rispettivi posti di lavoro. L’accertamento, eseguito con la collaborazione della Polizia Municipale, è stato portato a termine mediante il simultaneo monitoraggio delle diverse entrate dell’edificio comunale. Al termine del quale è emerso che 9 persone, tra dirigenti ed impiegati, non erano presenti nei rispettivi uffici benché avessero registrato la propria presenza qualche ora prima. Le 9 persone individuate, risponderanno ora davanti alla Procura della Repubblica di Agrigento per il reato di Truffa ai danni dello Stato.