fbpx

Il Gup del Tribunale di Agrigento, Alberto Davico, ha disposto il rinvio a giudizio di tre indagati nell’inchiesta sull’omicidio di Maurizio Giglione, 23 anni, di Raffadali, per i quali la procura della Repubblica aveva chiesto l’archiviazione. Si tratta di Giuseppe e Silvio Cuffaro, rispettivamente padre e figlio di 75 e 40 anni, nonché di Raimondo Oreto, 32 anni. La famiglia della vittima, rappresentata dall’avvocato Giuseppe Scozzari, aveva presentato opposizione alla richiesta di archiviazione avanbzata dalla procura. Il cadavere di Giglione venne trovato il 3 marzo 2005, dieci giorni dopo la scomparsa, in una zona di campagna tra Raffadali e Montaperto. A ucciderlo furono 6 colpi di arma da fuoco.