I carabinieri della Tenenza di Favara, hanno arrestato in flagranza di reato, G. B., 26 anni, favarese, perchè ritenuto responsabile di rapina. Secondo gli accertamenti dei militari, il giovane potrebbe essere l’autore di una serie di rapine perpetrate negli ultimi tre mesi ai danni di supermercati di Favara. Oggi il ventiseienne è stato ammanettato dai carabinieri, mentre stava mettere a segno un altro colpo al supermercato “Fortè” di via Capitano Callea, lo stesso rapinato la scorsa settimana. Il giovane indossava il casco integrale grigio, per travisare il viso, e come nei precedenti colpi, era armato di taglierino. Nel corso della successiva perquisizione domiciliare, i militari hanno trovato l’autovettura, Fiat Punto e la moto utilizzate per la fuga, nei precedenti colpi. I militari dell’Arma sono riusciti ad individuare il favarese grazie ad un’attività di indagine portata avanti con l’aiuto di alcuni testimoni, presenti sul luogo delle rapine. Il modus operandi era sempre lo stesso. Il malvivente agiva con il volto travisato dal casco grigio,e armato di taglierino. Poi arraffato il bottino fuggiva in auto o in moto, dove ad aspettarlo ci sarebbe stato un complice, attualmente ricercato.  G. B., secondo i carabinieri, sarebbe l’autore di almeno altre 7 rapine. G. B. , difeso dall’avvocato D. R., è stato rinchiuso al carcere di contrada Petrusa.