Deve rispondere di resistenza, violenza e lesioni a Pubblico ufficiale, un pregiudicato, cinquantenne, di Licata, arrestato, ai domiciliari, dai poliziotti del Commissariato cittadino. Gli agenti, diretti dal vice questore Cesare Castelli, si sono recati nell’abitazione dell’uomo per effettuare una perquisizione. Il cinquantenne, alla vista della polizia, si è barricato in casa per un lasso di tempo considerevole, impedendo di fatto l’accesso ai poliziotti. E nel tentativo di ostacolare l’attività di polizia, ha chiuso repentinamente la porta d’ingresso dell’abitazione, provocando lesioni all’avanbraccio ed alla mano ad un agente che si stava per entrare nell’appartamento. I poliziotti, con non poche difficoltà, sono riusciti ad accedere nell’immobile ed a procedere alla perquisizione che ha, permesso il rinvenimento di una considerevole somma di denaro in banconote di piccola taglia, delle quali l’uomo non ha saputo dare una valida giustificazione.