fbpx

I consiglieri provinciali del patto per il territorio, Pdl, La Destra, Sinistra ecologica e Libertà, Federazione della Sinistra e PID, hanno inviato una lettera al presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, sulla realizzazione della nuova rete idrica di Agrigento. “Con deliberazione della giunta Regionale di Governo- si legge nella lettera-, la Regione , prelevando 25mila euro euro dai fondi FAS, ha stabilito di provvedere al rifacimento della rete idrica della città dei templi senza indicare il sistema di gara.
Poiché le normative Europee e Nazionali hanno sempre previsto che l’ente finanziatore stabilisca anche il sistema di gara, che non può che essere l’appalto ad evidenza pubblica, non si capisce perché per il finanziamento, ciò non sia stato previsto. Ora le opere previste nel progetto della rete idrica di Agrigento, finanziate con fondi CIPE, non rientrano tra quelli già stanziati con fondi previsti dal POT. Chiediamo- concludono i consiglieri provinciali- al Presidente della Regione di intervenire con immediatezza, intestando alla Regione, e quindi, all’URGE, la gara con pubblico appalto a livello Europeo”.