fbpx

I carabinieri della Tenenza di Ribera, hanno arrestato Alfonso Triassi, 31 anni, ritenuto responsabile di danneggiamento. Il giovane avrebbe appiccato l’incendio alla saracinesca e al portone della tabaccheria di corso Garibaldi a Ribera per vendicare l’amico finito in carcere. Un paio di settimane fa i militari avevano arrestato Michelangelo Catalano, sorpreso mentre cercava di scassinare il distributore di sigarette della stessa tabaccheria presa di mira da Triassi. L’uomo – secondo l’ipotesi dei carabinieri -, credendo che l’arresto dell’amico fosse in qualche maniera riconducibile alla collaborazione con le forze dell’ordine del titolare della tabaccheria, avrebbe voluto fargliela pagare. Il danno è di circa 1.500 euro. Triassi è stato rinchiuso nel carcere di Sciacca.