fbpx

Pestato a sangue per costringerlo a firmare l’atto di cessione al socio delle proprie quote di un supermercato a un prezzo inferiore. I carabinieri hanno arrestato, in esecuzione di tre ordinanze di custodia cautelare, i fratelli Pellegrino e Giuseppe Ciancimino, con Marcello Ruggero, tutti di Ribera. Sono accusati di estorsione aggravata nei confronti del commerciante titolare, in società con Pellegrino Ciancimino, di un supermercato. I tre, in concorso, la sera dello scorso primo febbraio, picchiarono selvaggiamente il commerciante, procurandogli lesioni multiple giudicate guaribili in 35 giorni, e costringendolo a firmare un atto di cessione al socio delle proprie quote del supermercato. Tutti sono stati portati nel carcere di Sciacca.