fbpx

Ammontano a oltre un milione di euro i danni, non coperti da assicurazione, dell’incendio, appiccato la notte scorsa a Butera (Cl), che ha distrutto due autocompattatori di rifiuti, di proprietà del Comune. Erano posteggiati in un capannone di 500 metri quadrati adibito a deposito degli automezzi municipali. Le fiamme hanno incenerito anche un’ autobotte, un “pulispiaggia”, tre autovetture e due motofurgoni, oltre a danneggiare gravemente la struttura del magazzino. I due mezzi per lo smaltimento dei rifiuti erano affidati in comodato d’uso all’impresa Sap di Agrigento, appaltatrice del servizio di nettezza urbana per conto dell’Ato Ambiente CL2.