fbpx

Sono più di 300 le sanzioni elevate tra il 4 gennaio e il 30 aprile scorso su tutto il territorio comunale di Agrigento per abbandono di rifiuti o errata differenziata. Il comune sta portando avanti la campagna “Agrigento differenzia” con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini a non abbandonare i rifiuti per strada e a differenziare in maniera corretta e, così, tenere pulita la città e, allo stesso tempo, evitare le multe. La campagna di sensibilizzazione sarà fatta anche a cadenza mensile per dare una maggiore spinta alla differenziata, che si attesta al 70%, e ottenere maggiori benefici. Sempre all’interno della campoagna “Agrigento differenzia” il vicesindaco ed assessore all’ecologia , Aurelio Trupia, ha comunicato che è partito il servizio di conferimento degli sfalci di potatura da parte dei privati: si potranno conferire il lunedì e il venerdì dalle 7 alle 12 in due diversi punti “a Maddalusa, in prossimità della foce del fiume Akragas e all’incrocio tra le vie degli Imperatori e Magellano.” Inoltre, entro la fine del mese di maggio dovrebbe essere trasferita l’isola ecologica da piazzale Ugo La Malfa a contrada Fondacazzo, in entrambi i siti verranno installati circuiti di videosorveglianza, per evitare l’abbandono selvaggio di rifiuti.