Il personale dipendente del raggruppamento di imprese che si occupa del servizio di prelievo dei rifiuti solidi urbani nei comuni dell’Ato Ag2 Gesa, ha proclamato nuovamente lo sciopero. Gli operai del servizio di igiene ambientale si asterranno dal lavoro per 24 ore il prossimo 11 aprile. Protestano per la mancata corresponsione degli emolumenti per i mesi di gennaio, febbraio e marzo. I segretari di categoria di Cgil, Cisl e Uil hanno chiesto un incontro con i sindaci dei 19 comuni di Gesa, interessando della questione anche il prefetto Francesca Ferrandino.