Se le sono date di santa ragione anche con l’utilizzo di una spranga. Due sono rimasti feriti, uno dei quali in maniera grave, e i medici dell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento gli hanno diagnosticato un brutto trauma cranico. I carabinieri della Stazione di Porto Empedocle, dopo alcune indagini, sono riusciti a risalire ai quattro partecipanti alla zuffa. Sono due coppie di fratelli empedoclini, di 36, 32, 29, e 27 anni, già noti alle forze dell’ordine, denunciati alla Procura della Repubblica di Agrigento, con l’accusa di rissa in concorso, e lesioni personali. Teatro della baruffa il quartiere degli Indiani, di fronte la cementerai, a Porto Empedocle. Ad intervenire, mettendo fine ai disordini, ed evitando che avesse conseguenze ben peggiori, sono stati i carabinieri della Compagnia di Agrigento, e in ausilio anche due Volanti della Questura.