Dopo il recente fatto di cronaca di San Leone, che ha visto accoltellato un giovane agrigentino durante una rissa, il primo cittadino di Agrigento, Francesco Miccichè, prende posizione: “I recenti fatti incresciosi accaduti a San Leone mi hanno indotto a chiedere stamattina, a sua Eccellenza il Prefetto, la convocazione del Comitato per l’ordine pubblico e la Sicurezza.
L’Amministrazione ha dato ulteriore impulso all’azione quotidiana della nostra Polizia locale con l’aumento delle ore lavorative, ma è evidente che tutto questo, purtroppo, non basta.
Per potere garantire una maggiore presenza ed aumentare la percezione di protezione da parte dei cittadini abbiamo bisogno l’aiuto di tutte le forze dell’ordine.
Ringrazio il Prefetto per la disponibilità dimostrata”.

Sostegno all’iniziativa del Sindaco della città dei templi arriva dai vertici provinciali di Fratelli d’Italia, specificatamente il commissario provinciale, Calogero Pisano, ed il responsabile del Dipartimento Sicurezza, Giancarlo Granata, affermano: “Ci uniamo all’appello del Sindaco di Agrigento Francesco Miccichè ed alla sua richiesta di un rafforzamento dei controlli da parte delle forze dell’ordine a San Leone, qualche ora fa Fratelli d’Italia ha lanciato la proposta di un presidio di polizia permanente, presidio che, visti i recenti fatti di violenza verificatisi, consentirebbe un più efficace controllo del territorio ed assicurerebbe una maggiore sicurezza ai frequentatori della frazione balneare”.