Un profilo di Rosario Livatino, magistrato di Canicattì ucciso dalla mafia il 21 settembre 1990, è stato pubblicato sul sito del ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione per ricordare i migliori 150 servitori dello Stato. Tra questi un posto lo ha meritato Rosario Livatino. L’iniziativa, voluta dal ministro Renato Brunetta, si inquadra nella manifestazioni organizzate per celebrare il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Il profilo è stato realizzato da Guido Melis, massima autorità in materia di storia della Pubblica Amministrazione italiana. Il 21 settembre prossimo la Curia agrigentina darà il via al processo diocesano di canonizzazione di Livatino.