Il giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Palermo, Daniela Troja, ha condannato a 12 anni di reclusione Francesco Fragapane, 31 anni, di Santa Elisabetta, perché ritenuto responsabile del reato di associazione per delinquere di stampo mafioso. Fragapane era stato arrestato nel maggio del 2006 nell’ambito dell’operazione denominbata “Sicania”. Il processo è stato celebrato con il rito abbreviato. Secondo l’accusa, Fragapane sarebbe stato organico alla famiglia mafiosa da Santa Elisabetta. Per fatti analoghi, ma perpetrati in periodi diversi, Fragapane era già stato condannato a 8 anni di reclusione. L’imputato è stato difeso dagli avvocati Antonino e Vincenza Gaziano.