Un cane è stato liberato dai vigili del fuoco del comando provinciale di Agrigento. L’animale era rimasto in trappola all’interno di una casa al primo piano di uno stabile, di via Santa Maria dei Greci, dopo il crollo del palazzo Lo Jacono. Le macerie, infatti, finite contro il portone d’ingresso della palazzina ostruivano il passaggio. A dare l’allarme sono stati i proprietari, che si trovavano a Roma per le vacanze pasquali. Ogni giorno alcuni parenti provvedevano a portare da mangiare alla bestiola. Dopo il crollo del palazzo Lo Jacono, e l’impossibilità di accedere nell’abitazione, la decisione dei proprietari di chiedere l’immediato intervento dei soccorritori. I vigili del fuoco coordinati dall’ispettore Mario Aversa, con l’ausilio di un’autoscala, si sono posizionati sopra le macerie, ed hanno liberato il cane, facendolo uscire da una finestra dell’immobile. L’animale è stato trovato in preda forse alla fame o forse alla paura. E’ stato quindi tranquillizzato e restituito ai proprietari, che in fretta e furia sono rientrati ad Agrigento.