Tre veterinari dell’Asp di Agrigento, accusati di abuso d’ufficio e falso ideologico, sono statui assolti dalla Corte d’Appello di Palermo. I tre erano implicati in una vicenda riguardante accertamenti eseguiti in un caseificio di Santa Margherita Belice. Calogero Caracappa, a suo tempo responsabile veterinario del distretto sanitario di Sciacca, insieme ad uno dei suoi collaboratori, Michele Bono, erano stati condannati in primo grado a un anno e tre mesi di reclusione per abuso d’ufficio e falso ideologico. Era stato invece condannato a sei mesi, per il solo reato di abuso d’ufficio, il veterinario Gino Raso. I tre secondo l’accusa avrebbero omesso verifiche igienico sanitarie in un caseificio di Santa Margherita