Una testa di agnello mozzata è stata lasciata all’interno di un sacchetto di plastica davanti alla porta d’ingresso dello studio di un noto professionista di Sciacca, Michele Buscarnera. La scoperta è stata fatta nel tardo pomeriggio di ieri in via Lido 96, dove c’è lo studio del professionista. Buscarnera negli ultimi tempi si sta occupando in maniera particolare di impianti fotovoltaici. Ma il ventaglio professionale di Buscarnera è molto ampio. Nello studio c’è anche la sede sociale della Sun&Soil, la società che ultimamente ha realizzato tre impianti fotovoltaici per un investimento di 29 milioni di euro. Amministratore unico, per circa due anni, è stata  Elvira Frigerio, segretaria di Buscarnera e oggi consigliere comunale. Indaga la polizia.