Il personale dell’Ufficio circondariale marittimo di Sciacca ha scoperto un’altra attività illegale di pesca e sequestrato prodotti ittici la cui cattura è vietata dalla normativa vigente. Si tratta di un’ulteriore sequestro di tonno rosso, effettuato nell’ambito dell’azione di vigilanza e controllo in materia di pesca. Il personale ha proceduto al sequestro di 16 esemplari di tonno rosso per un totale in peso di 880 chilogrammi,  catturato da un peschereccio saccense in violazione al regolamento comunitario che vieta la pesca di tale specie ittica da parte di unita’ non in possesso del previsto permesso di pesca speciale. Al comandante del motopesca è stata contestata la violazione amministrativa che prevede una pena pecuniaria per un ammontare di 2 mila euro.