Sono sul piede di guerra i lavoratori forestali, dell’Esa e dei Consorzi di Bonifica.

Le segreterie regionali dei sindacati confederali hanno infatti proclamato per domani lo sciopero generale con una manifestazione a Palermo davanti la Presidenza della Regione.

Lo Sciopero in particolare fa riferimento non solo alle questioni aperte riguardanti la paventata chiusura dell’Esa, al mancato sostegno finanziario ad attività quali quelle dell’Associazione Allevatori, ma anche e soprattutto agli impegni sottoscritti dal Presidente Lombardo come quelli riguardanti il settore forestale, il cui mancato rispetto non solo penalizza i lavoratori, ma compromette anche la tutela del patrimonio boschivo e la salvaguardia dell’ambiente.