fbpx

Il GUP del Tribunale di Enna, Elisabetta Mazza, accogliendo le richieste dell’Avvocato di Agrigento, Maria Alba Nicotra, ha inflitto la pena complessiva di anni 4 e mesi 8 di reclusione e 1200 EURO di multa al ventiquattrenne palermitano Giuseppe La Vattiata. Quest’ultimo, unitamente ad altri complici, era stato arrestato dalla Sezione Volanti della Squadra Mobile di Caltanissetta il 2 novembre 2012, quando – in flagranza di reato di rapina aggravata, sequestro di persona e lesioni – era stato colto all’interno dei locali dell’Istituto Bancario Credito Siciliano, nel tentativo di consumare la rapina ideata.

A seguito dell’arresto, incrociati i dati con quelli di numerose altre rapine perpetrate qualche mese prima ai danni di diversi Istituti di Credito dell’ennese e del trapanese, La Vattiata è stato chiamato a rispondere anche di quelle consumate in danno della Banca Intesa San Paolo di San Cataldo, della Banca Intesa San Paolo di Enna e della Banca Credito Don Rizzo di Erice.

Il processo si è svolto nelle forme del rito abbreviato.