fbpx

L’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento ha recentemente reclutato cinque nuovi dirigenti medici da impiegare nei pronto soccorso ospedalieri. Si tratta di due specializzandi che hanno già preso servizio, rispettivamente, nelle aree di emergenza-urgenza dell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento e del “Barone Lombardo” di Canicattì, un altro professionista che, provenendo in comando dall’Azienda “Ospedali Riuniti Villa Sofia-Cervello”, è già al lavoro, sempre a Canicattì, e due ulteriori medici che andranno a svolgere le loro mansioni nel pronto soccorso dell’ospedale “Giovanni Paolo II” di Sciacca a partire dal prossimo primo marzo. In dirittura d’arrivo anche le procedure concorsuali per la selezione dei direttori di struttura complessa di medicina e chirurgia di accettazione ed urgenza per gli ospedali di Agrigento, Licata, Sciacca e Canicattì. L’iter è pressoché definito e con l’inizio del nuovo anno i neo-primari implementeranno progressivamente le dotazioni d’organico dei reparti, così come assicura l’ASP.il commissario Mario Zappia commenta: “Le nuove immissioni in servizio rappresentano un importante passo lungo questa direzione ma non costituiscono un punto d’arrivo visto che l’Azienda sarà costantemente impegnata nel difficile compito di reclutare ulteriori unità lavorative