fbpx

Sit-in dei pensionati, ieri , ad Agrigento di Uil pensionati, Spi Cgil e Fnp-Cisl davanti la prefettura.  “Anche Agrigento ha voluto far sentire la propria voce – dice Giovanni Miceli della Uil pensionati – Abbiamo voluto dire al Prefetto che si deve fare portavoce verso il Governo Nazionale delle giuste richieste dei pensionati. Occorre dare loro dignità, perché lo meritano, una rivalutazione totale e «non la beffa di 50 centesimi al mese» per gli assegni fra 1.500 e 2.00 euro lordi al mese e l’allargamento della platea a cui viene riconosciuta la 14esima introdotta da Prodi”. “Questo sit in è servito – dice il segretario provinciale Gero Acquisto – per cercare di smuovere le acque verso il Governo nazionale”.