La Cassazione ha rigettato il ricorso dell’indagato, contro la misura cautelare in carcere, e i poliziotti della squadra Mobile della Questura di Agrigento, hanno arrestato un quarantenne di San Biagio Platani, padre di una dodicenne, che ha subito, sotto minaccia, atti sessuali da parte di un anziano. L’uomo è stato portato al carcere di Castelvetrano, e deve rispondere di violenza sessuale, con l’aggravante di essere l’ascendente della minore.

Secondo l’accusa, il quarantenne, avrebbe agevolato, in più occasioni e tempi diversi, nella qualità di genitore della dodicenne, un settantaduenne pensionato a compiere atti sessuali sulla bambina, in cambio di piccole somme in denaro, l’acquisto di beni di vario genere, spesa giornaliera, e del prestito di un’autovettura.