Il Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Agrigento, Valerio D’Andria ha disposto gli arresti domiciliari per il giovane Giovanni Zambito, 19 anni, di Porto Empedocle. Il giovane tratto in arresto insieme ad un altro diciannovenne empedoclino, venne fermato il 26 agosto scorso presso il Piazzale Rosselli di Agrigento, alla discesa dell’autobus proveniente da Palermo, con complessivi 380 gr. di hashish e 10 gr. di cocaina. Svoltosi l’interrogatorio e l’udienza di convalida il Gip ha convalidato l’arresto ed accogliendo la richiesta del difensore del giovane, l’Avv. Luigi Troja, ha disposto l’applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari anziché della custodia in carcere come richiesta dal Pubblico Ministero.