Il gip del Tribunale di Agrigento Stefano Zammuto ha concesso gli arresti domiciliari al dipendente comunale licatese, Angelo Antonino Giganti Cannizzaro. Gestore di uno stabilimento balneare nella baia di Mollarella, Cannizzaro lo scorso 25 luglio al culmino di un litigio, sparò due colpi di pistola all’indirizzo del suo dipendente, Giovanni Saporito, 42 anni, che restò ferito. Cannizzaro venne arrestato dai carabinieri. Il gip accogliendeo le richieste della difesa ha concesso i domiciliari perchè Saporito nel frattempo si è trasferito in un comune del nord Italia.