“Il Teatro Pirandello è uno dei più belli che abbia mai visto, questa è anche la mia prima volta ad Agrigento. Faccio i complimenti per il modo encomiabile in cui viene tenuto“, queste le parole di uno dei mostri sacri del cinema e del teatro italiano ed internazionale, Sergio Castellitto, pronunciate nel corso della conferenza stampa di presentazione di “Zorro. Un eremita sul marciapiede”.

Parole che hanno fatto piacere all’Assessore allo Sport, Cultura e Spettacolo di Agrigento, Costantino Ciulla, che traccia un primo breve bilancio dell’appena conclusa stagione teatrale: “Le parole di Sergio Castellitto mi lusingano e mi danno lo spunto per alcune considerazioni. È stato un anno sicuramente complicato e siamo contenti del risultato ottenuto. La situazione di emergenza ci ha inoltre permesso di esplorare nuove strade che terremo in considerazione. A conclusione di questa stagione teatrale, non posso che essere soddisfatto. Nonostante l’incognita contagio, sempre presente, il cartellone non ha subito grandi variazioni: due spettacoli sono stati rinviati ma il Cda, ed il direttore artistico Francesco Bellomo hanno inserito in cartellone “Zorro” e il “Berretto a Sonagli” che tanto successo hanno riscosso in giro per lo stivale. Quanto proposto ha inoltre riscosso l’apprezzamento del pubblico, ampiamente manifestato dagli applausi a fine di ogni spettacolo. Tra gli appuntamenti più apprezzati mi piace ricordare “Il concerto d’archi con l’Accademia alla Scala di Milano”, un fuori programma, a conferma del fatto che la qualità è alla base delle scelte fatte. Per quanto riguarda “Zorro”, invece, è stata l’unica tappa in Sicilia e di questo siamo veramente orgogliosi. La presenza di Sergio Castellitto, con il quale ho avuto il piacere di intrattenermi dietro le quinte in una piacevole conversazione, è stata la ciliegina sulla torta in una stagione teatrale entusiasmante. So che il direttore generale, Salvatore Prestia, insieme al direttore artistico, Francesco Bellomo, e a tutto il consiglio di amministrazione, stanno definendo i dettagli del prossimo cartellone che verrà presentato presto. Colgo l’occasione per ringraziare e augurare buon lavoro alla governance del Teatro Pirandello, con la consapevolezza che la cultura deve essere alla base del nostro programma amministrativo. Ovviamente non solo teatro ma tanto altro che con l’amministrazione comunale, con in testa il Sindaco, Francesco Miccichè, stiamo già programmando per la stagione estiva. Doveroso infine un grazie a tutto il pubblico per l’apporto, il sostegno e la vicinanza che ha manifestato con la calorosa presenza in sala”.