Il 17 marzo la Valle dei Templi di Agrigento ha celebrato il 150° Anniversario dell’Unità d’Italia. A seguire il Concerto, come da programma, presso la Sala Mostre di Villa Aurea, è stata inaugurata la Mostra fotografica di Angelo Pitrone: Il “Paesaggio notturno tricolore della Valle dei Templi”. A seguito dei positivi commenti dei turisti che, ad oggi, hanno visitato il sito espositivo, il direttore Giuseppe Castellana ha deciso il prolungamento della Mostra, esteso per tutto il periodo maggio-giugno. I visitatori interessati avranno la possibilità di ammirare le suggestive foto del tricolore nella Valle dei Templi fino al 30 giugno 2011, a Villa Aurea, in prossimità del Tempio della Concordia. A breve distanza dal Tempio della Concordia, zona nord-est, dai prossimi giorni sarà possibile visitare l’Antiquarium Paleocristiano Bizantino di “Casa Pace”, ubicato in una antica struttura rurale che riapre le porte al pubblico. La caratteristica dell’Antiquarium è soprattutto documentaria, i reperti che vi sono esposti evidenziano l’importante testimonianza dell’epoca cristiana nella Valle. “Casa Pace” si articola su due livelli e comprende tre sale: la prima è dedicata all’abitato e agli edifici di culto, con una vetrina che merita attenzione per alcuni frammenti, di diversa provenienza, risalenti al III – IV secolo d. C.; la seconda sala descrive, nel particolare, la diocesi di Agrigento ed il suo ruolo di grande centralità culturale e religiosa nell’ epoca paleocristiana. Singolare è un sarcofago senza coperchio di grande interesse storico, artistico ed iconografico; la terza sala è dedicata alla necropoli paleocristiana agrigentina sub-divo e agli ipogei. Presenti alcuni pannelli con didascalie che descrivono le campagne di scavi archeologici e l’ipotesi ricostruttiva degli ambienti originari. Nella sala domina una vetrina che evidenzia brocchette acrome, lucerne africane, lucerne romane del III sec. d.C., ed una serie di oggetti, in ceramica da mensa, a testimonianza della consuetudine del pasto rituale presso le tombe.