Continue risse, rifiuti ovunque: i residenti di via Atenea , ad Agrigento, e delle strade vicine si rivolgono a Procura, Prefettura e Questura per chiedere misure decise per fermare il degrado. 

I resudenti denunciano ripetuti episodi di disturbo della quiete pubblica ma anche danneggiamenti, pericoli per l’incolumità pubblica e la vendita in modo diffuso di droga a giovani e giovanissimi. Sono una trentina gli abitanti che hanno firmato l’esposto, che tra le altre cose evidenzia la presenza di gravi condizioni di tipo igienico-sanitario, stante che in molti urinano e rimettono per strada. E il Questore di Agrigento, proprio per scoraggiare e punire atti contrari alla pubblica decenza e disturbi alla quiete pubblica, ha intensificato i controlli. Ieri sera sono state identificate 87 persone ed è stato denunciato un cittadino tunisino, pluripregiudicato, per violazione del Daspo urbano nei luoghi del centro città. Un altri tunisino è stato sanzionato e sottoposto a ordine di allontanamento per atti contrari alla pubblica decenza. Ed infine sono state elevate 10 sanzioni amministrative a soggetti che, in assembramento, risultavano sprovvisti dei previsti dispositivi di protezione.