fbpx

I poliziotti del Commissariato “Frontiera” di Porto Empedocle hanno fermato un cittadino egiziano maggiorenne e altri cinque cittadini egiziani minorenni, accusati dei reati di violenza sessuale di gruppo e sequestro di persona.

Le vittime sono minorenni, anch’essi extracomunitari. Le violenze sarebbero avvenute all’interno del centro di accoglienza Villa Sikania di Siculiana, e sono stati denunciati alle competenti Procure della Repubblica di Agrigento e dei Minorenni di Palermo.

Le due Procure richiedere, sottolineano fonti giudiziarie, chiederanno la convalida dei fermi e a svolgere le ulteriori indagini per verificare altri episodi di violenza sessuale e ulteriori reati contro la libertà personale ed il patrimonio.