fbpx

Il presidente di Confesercenti Sicilia Vittorio Messina considera “la zona rossa in  Sicilia, stabilita dal governo, a seguito delle accorate sollecitazioni del presidente Musumeci , discrimitante per negozi di abbigliamento e calzature . “ Tante sono le attività aperte – dice Messina- e non tanto limitato risulta pertanto il movimento delle persone, per cui non si comprende perché i negozi di abbigliamento e calzature debbono essere quelli che sono costretti a pagare il prezzo più alto della crisi, considerato anche che sono i settori che meno hanno ricevuto come ristori”. Si chiede di intervenire e porre rimedio ad una palese discriminazione. Piuttosto  – conclude il presidente Messina –  ci si impegni ad adeguare le strutture sanitarie della Sicilia ai criteri stabiliti dal sistema sanitario nazionale evitando di stressare ulteriormente chi lavora nei nostri ospedali”.